Wednesday, Jun 03rd

Last update:03:43:25 PM GMT

You are here:

Ato rifiuti: le bugie di Filippeschi hanno le gambe corte. Basta vedere Grosseto, Siena e Arezzo

E-mail
Valutazione attuale: / 5
ScarsoOttimo 

filippeschiLe bugie di Filippeschi, sindaco di Pisa, hanno le gambe corte. Nell'Ato sud rifiuti (Siena, Arezzo e Grosseto) dove il processo affidamento del servizio ad un gestore unico, la Sei Toscana srl (59% pubblica e 41% privata), è già avvenuto e dove è stata fatta anche la gara per far entrare il privato, le tariffe aumentano, il servizio è rimasto immutato e i sindaci sono sul piede di guerra.

Ecco cosa dicono in questo articolo:

http://www.ilgiunco.net/2015/03/21/rifiuti-i-sindaci-dellarea-sud-sul-piede-di-guerra-no-allaumento-delle-tariffe/

“Ricordiamo – continuano i sindaci – che dal primo gennaio 2014 è stata avviata una nuova modalità di gestione del ciclo dei rifiuti, riconducibile alla cosiddetta area vasta: tre province (Arezzo, Grosseto e Siena), governate da un’unica Autorità (Ato Toscana sud) e servite da un unico Gestore (Sei Toscana Srl). I principali presupposti su cui trovava fondamento tale gestione, più volte dichiarati nelle varie assemblee di Ambito, erano la ricerca e l’attuazione di economie di scala e l’applicazione di piani industriali volti al miglioramento del servizio esistente e ad una diminuzione dei costi per il cittadino. Il dato di fatto, che ad oggi è sotto gli occhi di tutti, amministratori e cittadini, è che il servizio è, nelle migliori delle ipotesi, rimasto immutato, e che i costi sono lievitati nella misura minima del 15%, esclusa la quota di costi relativa lo smaltimento (che ha subìto un ingente aumento con l’avvio dei flussi nell’impianto di trattamento meccanico biologico in località Strillaie di Grosseto)”.

Anche i cittadini hanno iniziato a mobilitarsi e fare due conti (che non tornano), come si vede in questo articolo

http://www.corriereetrusco.it/2015/02/24/rifiuti-ato-sud-i-conti-non-tornano/

E della gara e dell'affidamento del servizio in ATO sud se ne sono occupati anche Corte dei Conti e Guardia di Finanza

http://iltirreno.gelocal.it/grosseto/cronaca/2015/05/21/news/gestione-rifiuti-la-guardia-di-finanza-all-ato-1.11465775

Qui invece trovate la risposta del Gruppo Consiliare 5 Stelle di Livorno alle accuse di Filippeschi

https://www.facebook.com/250593535135833/photos/a.253741184821068.1073741828.250593535135833/409557479239437/?type=3&fref=nf&pnref=story

Insomma, le accuse di Filippeschi a Livorno e il suo affresco di un futuro roseo e meno costoso in mano ad un gestore unico con dentro i privati è del tutto privo di fondamento. Banche e grandi operatori nel business dei rifiuti intanto stanno alla finestra.

redazione 25 ottobre 2015

AddThis Social Bookmark Button

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy..

Accetto cookies da questo sito