Thursday, Apr 26th

Last update:03:43:25 PM GMT

You are here:

Schiavismo in una importante fabbrica dell'indotto Piaggio

E-mail
Valutazione attuale: / 1
ScarsoOttimo 
 
 
Nella fabbrica SOLE s.p.a., a due passi dalla Piaggio, i lavoratori della ditta di pulizie ISCOT s.r.l. sono costretti a vivere da mesi una situazione schiavistica, inaccettabile in una società civile: 

-sono assunti come interinali con un contratto di 30 giorni e rinnovato di volta in volta, sempre che venga dimostrata la totale disponibilità ad ogni richiesta lavorativa
- l'orario di lavoro contrattuale è di 8 ore settimanali ma lavorano regolarmente per 6 giorni alla settimana e qualche volta la domenica, con giornate lavorative che spesso superano le 12 ore
- lavorano di fatto a chiamata e devono garantire piena disponibilità 24 ore su 24
- non hanno la mensa, e manca ogni rispetto delle norme sulla sicurezza, come ad esempio le 11 ore di stacco tra un turno e l’altro
- subiscono continui soprusi e ricatti da parte del capo con la minaccia costante della scadenza del contratto.

E' di fatto un situazione di caporalato di cui l'azienda SOLE spa è direttamente responsabile perché non può non conoscere le condizioni dei dipendenti della ditta a cui ha concesso l'appalto delle pulizie.
L'azienda Sole spa è peraltro una ditta di stampaggio plastiche che fa forniture sia alla Piaggio che alla Fiat.
Chiediamo se la Piaggio approvi che una sua ditta fornitrice permetta condizioni di lavoro schiavistiche? 
Ci aspettiamo dalla dirigenza Piaggio una immediata e pubblica presa di posizione.
I lavoratori della Iscot s.r.l, operanti nello stabilimento Sole s.p.a, hanno intanto DICHIARATO SCIOPERO AD OLTRANZA con le seguenti rivendicazioni: 

- assunzione diretta a tempo indeterminato da parte di Sole S.p.a. di tutti i lavoratori interinali sull’appalto Iscot
- ripristino delle condizioni di sicurezza e prevenzione sul lavoro.

I lavoratori della Piaggio e della Ceva ritengono assolutamente inaccettabili le condizioni dei compagni della ditta Iscot., esprimono loro totale solidarietà e si impegnano a dar vita a tutte le iniziative necessarie a sostegno della loro lotta e delle loro rivendicazioni
Mercoledì i lavoratori della Iscott in sciopero faranno un presidio per tutto il giorno davanti ai cancelli della fabbrica, è importante essere li, e fargli sentire il nostro sostegno di lavoratori. 

 
Per queste ragioni mercoledì 14 settembre anche in Piaggio è proclamato uno sciopero di 2 ore articolato in questo modo:
turno di mattina: dalle ore 9 alle 11
turno normale dalle 14,30 alle 16,30
turno di sera dalle 16 alle 18
concentramento davanti alla portineria 4 (ingresso merci)

RSU FIOM Piaggio/RSU Ceva
***
 
usb corteoPrecarietà e sfruttamento selvaggio
 
Massima solidarietà dall’Unione sindacale di base ai lavoratori Iscot di Pontedera in sciopero Da oggi pomeriggio i lavoratori interinali della Iscot ( agenzia Synergie spa) sono in sciopero ad oltranza a causa delle proprie condizioni di lavoro diventate ormai insostenibili. La Iscot è una società di servizi che ha al proprio attivo numerosi appalti tra cui quello delle pulizie all’interno dello stabilimento industriale “ Sole Spa” di Pontedera. Nello specifico sono stati assunti solo lavoratori e lavoratrici interinali, neanche un dipendente diretto. Stiamo parlando, quindi, di un doppio subappalto. I lavoratori in sciopero ci parlano di minacce e insulti da parte dei responsabili, giornate lavorative interminabili ( anche 18 o 20 ore) , orari di ingresso a lavoro comunicati mezz’ora prima ( anche di notte). Come Unione Sindacale di Base sosteniamo i lavoratori e le lavoratrici in sciopero nella loro battaglia per l’internalizzazione immediata del servizio pulizie da parte della Sole Spa. Basta ricatti. Schiavi mai!
 
Unione Sindacale di Base
14 settembre 2016
AddThis Social Bookmark Button

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy..

Accetto cookies da questo sito