Thursday, Nov 23rd

Last update:03:43:25 PM GMT

You are here:

La Gelmini contro Livorno: "Bandiere rosse vicino alla materna"

E-mail
Valutazione attuale: / 7
ScarsoOttimo 

Ispezione del ministero a Livorno: "Bandiere comuniste su una scuola" 

A sollevare il caso un articolo del quotidiano "Il Giornale".  I due drappi con il simbolo di Rifondazione comunista vicino ad una targa che ricorda la fondazione del Pci nel 1921 sul lato opposto all'ingresso della materna San Marco

Link: Gelmini e Giornale state lontani da Livorno. E dalla bandiera rossa del '21 

Link: Difenderemo le nostre bandiere

teatro_s.marcoIl ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca manderà i suoi ispettori a Livorno, per verificare se, come scrive 'Il Giornale', sulla facciata della scuola materna San Marco sventola una bandiera rossa comunista: "il provvedimento si è reso indispensabile per verificare la notizia", spiega il ministero, ricordando che la scuola deve garantire a tutti "un'educazione imparziale ed autonoma rispetto a qualsiasi orientamento politico".

Il Ministero intanto "rende noto che è stata ordinata un'ispezione nella scuola dell'infanzia San Marco di Livorno. Il provvedimento si è reso indispensabile per verificare la notizia secondo cui sarebbe presente nell'istituto una bandiera del Partito dei comunisti italiani". "La scuola - conclude la nota - è un'istituzione pubblica che deve garantire a tutti un'educazione imparziale ed autonoma rispetto a qualsiasi orientamento politico".

Dopo la vicenda della scuola di Adro targata leghista col sole delle Alpi, arrivano così le due bandiere rosse che sventolano su via Venezia, dimenticate dallo scorso gennaio dopo la celebrazione della fondazione del Pci, nato a Livorno il 21 gennaio 1921.

Immediata la reazione del sindaco toscano Alessandro Cosimi: "E' un tentativo farlocco del centrodestra di sollevare un polverone e paragonare in qualche modo Livorno ad Adro (si riferisce alla scuola con i simboli leghisti fatti rimuovere dal ministero ndr). Non ci sto: quel muro è vero che appartiene alla scuola materna, ma è il retro dell'edificio, l'ingresso per bambini ed educatori è dalla parte opposta. E poi è sull'esterno, dove c'è la targa che ricorda la nascita del Partito comunista". Il sindaco precisa che il muro dove sono appese due bandiere di Rifondazione ("probabilmente sono lì dallo scorso gennaio") è "quel che resta dell'ex teatro San Marco dove 89 anni fa era nato il Partito comunista italiano dopo la scissione con i socialisti".

Le due bandiere sono sistemate a un'altezza di tre o quattro metri. Sindaco lei le farà rimuovere? "Non lo so, ci devo pensare. In ogni caso non mi sembra un argomento interessante quanto piuttosto il tentativo del centrodestra di rifarsi una verginità dopo Adro e comincia a seccarmi anche questo centrodestra livornese che si attacca a queste cose per dare un'immagine sbagliata della città. Quanto al Partito comunista e al nostro passato non abbiamo niente da nascondere: forse posso togliere le bandiere rosse dal muro, di certo non toglierei mai quella targa che appartiere alla nostra storia".

Laura Montanari

Tratto da www.repubblica.it

(17 ottobre 2010)
AddThis Social Bookmark Button

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy..

Accetto cookies da questo sito