Friday, Jul 10th

Last update:03:43:25 PM GMT

You are here:

Notte blu e conti in rosso

E-mail
Valutazione attuale: / 14
ScarsoOttimo 

vigili-urbani-palettaIeri per Livorno e provincia era la Notte Blu, iniziativa organizzata dall'amministrazione per far vivere per una notte tutto il litorale. Iniziativa che sembra aver avuto una buona partecipazione e che ha visto molti cittadini riversarsi in piazze, bagni e spiaggette fra banchetti, cibo e musica. Niente da eccepire su tutto ciò, ci mancherebbe.

La cosa vergognosa è come sempre la gestione di queste serate da parte del comando dei vigili urbani che fin dal pomeriggio ha scaraventato in strada decine di vigili a fare multe su tutto il litorale rispondendo alla ormai famosa "tolleranza zero" dichiarata ad inizio estate e volta a punire il cosiddetto "parcheggio selvaggio".

E così anche ieri sera i vigili hanno assaltato La Venezia e il lungomare a colpi di fogli rosa. Una maniera infima di fare cassa e un sistema vergognoso di gestire un'iniziativa che vorrebbe portare la gente in strada. Ma come si fa a convocare migliaia di cittadini in strada fino a notte e poi colpirli a tradimento con le multe? Come si fa a far andare migliaia di cittadini in strada senza che questi poi parcheggino dove possono visto che l'eccezionalità dell'evento avrebbe portato in strada più persone del solito e quindi ci sarebbero state più macchine del solito? Fatto ampiamente prevedibile ma come sempre il Comune non ha predisposto nessun trasporto pubblico alternativo, nessun bus navetta gratuito in parcheggi di scambio. Niente di niente. Così come avviene ogni giorno quando punisce i bagnanti che vanno al mare senza avere una minima progettualità su parcheggi o forme alternative di viabilità. Probabilmente se qualcuno comprendesse un minimo criterio nelle scelte dell'amministrazione rispetterebbe più volentieri i diktat che vengono imposti. E probabilmente qualcuno sarebbe anche felice di evitare di fare code di un'ora come ieri notte all'altezza dell'ippodromo oltre al tempo per trovare un posto. Ma per fare ciò serve competenza e programmazione, elementi sconosciuti all'interno dell'amministrazione.

A questo punto viene il dubbio che questo tipo di iniziative vengano fatte per stanare le persone di casa e poter fare più multe. D'altra parte una reazione ai tagli del governo doveva esserci e il sindaco Cosimi ha dato allo sceriffo Pucciarelli il ruolo di esattore. L'estate è appena iniziata e l'esattore ha già fatto il pieno. E manca sempre Effetto Venezia e la Notte Bianca. A quando una reazione della gente contro queste politiche vessatorie?

Per Senza Soste, Franco Marino

13 giugno 2010

AddThis Social Bookmark Button

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy..

Accetto cookies da questo sito