Monday, Jul 06th

Last update:03:43:25 PM GMT

You are here:

Sabato 1 giugno: ADESSO BASTA! Diciamoglielo in faccia a inceneritoristi e privatizzatori

E-mail
Valutazione attuale: / 11
ScarsoOttimo 

Adesso Basta!!!!!!!

Andiamo a dirglielo in faccia agli inceneritoristi e ai privatizzatori

adesso_basta_bannerIn questi giorni a Livorno si sta svolgendo “Quanto basta”, un festival dell’economia ecologica promosso dalla Regione Toscana e dagli enti locali livornesi. Un vero e proprio festival dell’ipocrisia dove i principali relatori sono quegli amministratori che vorrebbero continuare a programmare la nostra città come il centro delle nocività della toscana.

Una città che ha già un polo petrolchimico, un porto industriale, una centrale Enel a olio combustibile (anche se ormai quasi sempre spenta), un inceneritore, varie attività di trattamento rifiuti nei quartieri nord, un rigassificatore in arrivo, due centrali a biomasse autorizzate e che proprio coloro che sono i promotori del festival vorrebbero arricchire con un megainceneritore 7 volte più grande dell’esistente. Una città che non ha nemmeno un piano della mobilità in grado di liberare il centro dall’inquinamento delle auto e che sappia organizzare un trasporto pubblico decente. Senza considerare che proprio nei mesi scorsi la variante “Puntone del Vallino” votata dal consiglio comunale ha previsto di trasformare un’area grande come 20 campi da calcio nell’area verde in zona Cisternino in area per attività industriali nocive.

Ma non finisce qui. Durante questo festival prenderanno parola vari ultrà delle privatizzazioni come il signor De Girolamo, testa di ponte delle aziende che hanno interessi nel settore di acqua e rifiuti e nemico del referendum per l’acqua pubblica che addirittura coordinerà un tavolo su questo argomento.

Una platea, dunque, di privatizzatori e inceneritoristi (fra cui l’assessore regionale Bramerini) appartenenti al mondo delle imprese e delle amministrazioni locali parleranno di ecologia in questo festival dell’ipocrisia, spalleggiati da quelle associazioni pseudoambientaliste che hanno fatto del doppiogiochismo uno stile di vita.

Per questo pensiamo che come comitati ambientalisti livornesi abbiamo il dovere di intervenire per ribadire la nostra idea di città e per mettere in contraddizione chi dietro la parola ecologia nasconde la logica del profitto a discapito della salute.

Invitiamo tutti i cittadine e le cittadine livornesi, chi si batte per la difesa dell'ambiente, contro le privatizzazioni e per il rispetto del referendum sull'acqua ad essere presenti

SABATO 1 GIUGNO ORE 10 APPUNTAMENTO AL LEM (PALAZZO PORTUALI) DI VIA SAN GIOVANNI

Vertenza Livorno, Comitato Salviamo il Cisternino, Comitato No Inceneritori Obiettivo Rifiuti Zero Livorno, Comitato contro la discarica del Limoncino, Comitato aria pulita Livorno Nord, Comitato via del Limone, Comitato di Stagno, Comitato No rigassificatore offshore Livorno

AddThis Social Bookmark Button

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy..

Accetto cookies da questo sito