Monday, Apr 22nd

Last update:03:43:25 PM GMT

You are here:

Nasce l'Osservatorio sul Bilancio Comunale

E-mail
Valutazione attuale: / 5
ScarsoOttimo 

emeroteca via del toroSi è svolto ieri sera mercoledì 24 giugno all’Arena Astra alla presenza di una cinquantina di persone l’incontro di presentazione del neonato Osservatorio sul Bilancio Comunale, un gruppo di lavoro creatosi a seguito del corso di quest’anno su “Diritti e partecipazione” dell’Università Popolare “Alfredo Bicchierini”.

I partecipanti, grazie anche alla disponibilità dei relatori, hanno voluto dare continuità al corso creando l’Osservatorio, uno strumento a disposizione di tutti per discutere collettivamente su tre filoni principali: il bilancio, le società partecipate e il patrimonio del Comune di Livorno.

Durante l’incontro i relatori hanno sottolineato che nel programma dell’attuale amministrazione comunale la partecipazione ha grande importanza, ma finora non sono stati creati nuovi organismi che potessero sostituire le vecchie circoscrizioni ormai abolite. Altrettanto si può dire di forme di bilancio partecipato e di consultazione popolare, come il referendum (abrogativo o propositivo) senza quorum.

La scommessa è quella di riappropriarsi della gestione dei beni comuni in un fase in cui i tagli, la spending review e un forte accentramento dei poteri rischia espropriare alle comunità locali la gestione del proprio territorio e delle proprie risorse finanziarie.

Per quanto riguarda il patrimonio immobiliare, l’elenco dei beni di proprietà del Comune comprende più di 9mila voci. I contenuti della relazione presentata si possono ritrovare in questo nostro articolo.

Gli interventi hanno proposto forme di gestione alternativa dei beni immobili dei quali attualmente è prevista la vendita, come sedi associative, orti urbani, un “agriasilo” che potrebbero essere realizzate tramite progetti di autorecupero. In particolare molto spazio è stato dedicato al polo di Monterotondo: Villa Morazzana (di proprietà del Comune, Villa Maurogordato, di proprietà della Provincia e Villa Rodocanacchi, ex asede legale dell’ASL 6 con relativi parchi. Una grande ricchezza per la città con grandi potenzialità turistiche e culturali.

All’incontro è intervenuta la vicesindaco Stella Sorgente che ha ricordato il percorso intrapreso dall’Amministrazione comunale per la modifica dello Statuto del Comune, che prevederà alcuni degli strumenti partecipativi proposti. Per le Circoscrizioni ha garantito che si cercherà di evitare la vendita della IV, mentre la III potrebbe essere “sacrificata” per incamerare risorse da destinare al patrimonio scolastico o ad altri usi sociali.

Per le sedi associative, ha invitato l’Osservatorio a forme di collaborazione dirette a raggiungere un utilizzo ottimale degli spazi e ad evitare sprechi, come attualmente accade in alcuni casi, impegnandosi a rispondere ad alcuni degli interrogativi i esposti nelle relazioni.

L’Osservatorio riprenderà la sua attività dopo le ferie estive con un nuovo corso e incontri pubblici su questi temi.

Nella foto: l’emeroteca di Via del Toro. L’affitto della sede costa al Comune di Livorno più di 70mila euro l’anno.

redazione, 25 giugno 2015

AddThis Social Bookmark Button

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy..

Accetto cookies da questo sito