Wednesday, Aug 12th

Last update:03:43:25 PM GMT

You are here:

Ennesima bufala sulla Corea del Nord. “I cani non hanno sbranato lo zio di Kim”

E-mail
Valutazione attuale: / 6
ScarsoOttimo 

Ennesima bufala sulla Corea del Nord. “I cani non hanno sbranato lo zio di Kim”La frenesia mediatica che nei giorni scorsi aveva diffuso la notizia che lo zio del leader nordcoreano Kim Jong Un fosse stato ucciso gettandolo in pasto a un branco di 120 cani si è rivelata – come prevedibile - un bufala, infatti era una notizia di satira apparsa su un sito di microblogging cinese, “Tencent Weibo”. Lo riferisce l’agenzia Reuter. La storia, diffusasi a macchia d'olio anche su “autorevoli” quotidiani italiani ed europei, era stata lanciata da un giornale di Hong Kong.
Un post comparso l’11 dicembre su Tencent Weibo (t.qq.com/p/t/312572016688539) affermava che lo “zio Jang” e cinque collaboratori fossero stati uccisi “sbranati” dai cani. Il post era stato visto 290.000 volte. Successivamente il giornale Wen Wei Po di Hong Kong aveva pubblicato un articolo e ripreso il post di Tencent Weibo per giustificare come fonte la notizia e dunque la bufala.
La bufala è stata a sua volta raccolta dopo 12 giorni dal giornale Singapore Straits Times e infine da una vasta gamma di media statunitensi ed europei, dalla stampa alla televisione. Qui di seguito alcuni dei titoli con i quali “autorevoli” giornali italiani hanno fatto propria la bufala, intruppandosi senza dignità alcuna dentro una informazione mainstream partita dagli Usa che nello stesso giorno, nello stesso modo e con gli stessi titoli hanno riprodotto una notizia inesistente.

“Corea del Nord, esecuzione shock del dittatore Kim: sbranato da 120 cani” (La Repubblica del 3 gennaio)

“Lo zio di Kim sbranato dai cani” (La Stampa del 3 gennaio)

Coreadel Nord, lo zio di Kim sbranato vivo da 120 caniaffamati (Il Sole 24 Ore del 3 gennaio)

Corea del Nord, il giallo dell’esecuzione. “Lo zio di Kim sbranato dai cani” (Corriere della Sera, del 3 gennaio)

tratto da http://www.contropiano.org

7 gennaio 2014

AddThis Social Bookmark Button

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy..

Accetto cookies da questo sito