Monday, Jul 13th

Last update:03:43:25 PM GMT

You are here:

Lettera aperta ai volontari ed alle volontarie della Croce Rossa Italiana di Pisa e provincia

E-mail
Valutazione attuale: / 0
ScarsoOttimo 

cptIn occasione della mobilitazione toscana del 18 e 19 dicembre 2010, che denuncia il coinvolgimento della vostra organizzazione dei famigerati Centri di Identificazione ed Espulsione (CIE) creati dal governo Berlusconi, ci rivolgiamo a voi come lavoratori, studenti, militanti dei movimenti e delle organizzazioni di base, uniti da un obiettivo comune: la lotta ai CIE/CPT.

I CIE/CPT (Centri di Identificazione ed Espulsione/ Centri di Permanenza Temporanea) sono luoghi in cui vengono letteralmente imprigionati, in assenza di processo ed in condizioni aberranti, gli immigrati "pescati" sul territorio italiano senza permesso di soggiorno, colpevoli unicamente di fuggire dalla fame, dalla miseria, dalla guerra e dalla persecuzione politica; sono luoghi extragiudiziali, dove nemmeno
il Diritto esiste, sostituito dall'infame arbitrarietà  dei carcerieri. Gli stessi che, come in ogni carcere che si rispetti, isolano e puniscono i rivoltosi, i ribelli e tutti coloro che dimostrano insofferenza verso il trattamento loro riservato, imbottendo di psicofarmaci, picchiando a sangue e, quando la situazione lo richiede o quando si calca "troppo" la mano, ammazzando qualche immigrato inerme.

Siamo contro i CIE/CPT perchè sono un mezzo disumano di controllo e repressione utilizzato dai governi di tutta Europa per ridurre in una condizione di estrema ricattabilità e precarietà coloro che giungono nel Primo Mondo in cerca di lavoro e di sicurezza, lasciandoli alla
mercè del padrone e dello speculatore di turno. Presto, come annunciato dal ministro Maroni, ne verrà costruito uno anche in Toscana.

Ci rivolgiamo a voi, in particolare, perchè i CIE/CPT non sono gestiti direttamente dallo Stato Italiano, in quanto formalmente non fanno parte del sistema penitenziario. Lo Stato affida la gestione dei CIE/CPT, tramite il Prefetto, ad un Ente Gestore. La Croce Rossa Italiana è uno
di questi Enti e partecipa attraverso il suo personale, volontario o stipendiato, al controllo totale del centro. Questo significa che la Croce Rossa Italiana non solo legittima l'esistenza dei CIE/CPT, ma, contrariamente allo spirito che anima i numerosi volontari che per essa lavorano ed al suo stesso statuto (che prevede la sola assistenza sanitaria e sociale in tempo di pace e di guerra), si sporca le mani fungendo da giudice, carceriere e boia nel perimetro del CIE, pur di arraffare i megafinanziamenti che lo Stato dispensa per espletare questi "servizi", generando un vero e proprio business del controllo.

Ci rivolgiamo a voi, dunque, perchè facciate sentire la vostra voce all'interno della C.R.I, organizzandovi e boicottando l'organizzazione o intervenendo radicalmente in essa, perchè rinunci alla gestione di questi moderni lager per immigrati.

Abbiamo creato un sito Internet dove troverete tutte le informazioni sui CIE/CPT ( toscananocie.noblogs.org ). Nello stesso sito troverete un modulo compilabile per boicottare l'organizzazione, inviabile alla stessa Croce Rossa Italiana.
Vi preghiamo di diffondere questa lettera tra i vostri colleghi, il più ampiamente possibile.

PER CONFRONTARCI SU QUESTA SCOTTANTE TEMATICA VI PROPONIAMO UN INCONTRO, NEL QUALE AVREMO MODO DI DESCRIVERVI LA NOSTRA CAMPAGNA CONTRO I C.I.E. ED ASCOLTARE LE VOSTRE OPINIONI IN MERITO

CONTATTATECI A Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

http://toscananocie.noblogs.org/

AddThis Social Bookmark Button

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy..

Accetto cookies da questo sito