Tuesday, Jul 14th

Last update:03:43:25 PM GMT

You are here:

Rivolta nel Cie di Bari: sei in fuga

E-mail
Valutazione attuale: / 0
ScarsoOttimo 

Una trentina di immigrati hanno dato vita, nella notte, ad una durissima protesta.

cie_gabbieBARI - Una  cinquantina di immigrati hanno dato vita, nella notte, ad una fortissima protesta al Centro di identificazione ed espulsione (Cie) di Bari-Palese, facendo danni alle strutture. Feriti alcuni militari. Feriti  si contano anche tra gli extracomunitari. Sei ospiti del Centro sarebbero riusciti a fuggire.
Gli immigrati, dopo essersi procurati alcune spranghe, hanno distrutto suppellettili, hanno rotto i vetri dei moduli abitativi, riparandosi poi sui tetti. Nelle fasi piu' concitate della rivolta, sei ospiti del Cie avrebbero approfittato della situazione abbandonando la struttura.

Forte la repressione poliziesca contro i rivoltosi. Per i reati di devastazione, saccheggio seguito da incendio, resistenza, violenza e lesioni a pubblici ufficiali la polizia ha arrestato 18 cittadini extracomunitari. Tra i sei immigrati soccorsi, uno è in prognosi riservata a causa di un trauma cranico, ma la sua vita non sembra sia in pericolo di vita. Gli altri immigrati hanno riportato fratture e traumi agli arti inferiori giudicati in ospedale guaribili tra i 5 e 35 giorni. Dei 18 immigrati arrestati, 13 sono tunisini, quattro marocchini e uno è di nazionalità palestinese. Il più giovane di loro ha 18 anni, il più grande 32.

tratto da www.infoaut.org
30 luglio 2010
AddThis Social Bookmark Button

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy..

Accetto cookies da questo sito