Tuesday, Jan 23rd

Last update:03:43:25 PM GMT

You are here:

Come sta la scuola? Dall'autonomia alla riforma, le storie degli insegnanti

E-mail
Valutazione attuale: / 6
ScarsoOttimo 

sciopero-scuola-5-maggio-370x260Nell'ultimo anno il percorso che ha portato alla riforma del sistema nazionale di istruzione e formazione ha riacceso i riflettori sulla funzione sociale delle istituzioni scolastiche. La vasta opposizione al disegno di legge “Buona Scuola” (oggi legge 107 del 13 luglio 2015) ha messo in luce la preoccupazione per la perdita del ruolo fondamentale della scuola pubblica: un avamposto dell'egualitarismo, della pluralità e del confronto fra idee didattiche, metodi e materie, che forma lo spirito critico del futuro cittadino e fornisce gli strumenti di base per interpretare la complessità della realtà.
Con l'approvazione della legge e la ripartenza del tram tram scolastico quotidiano, le grandi mobilitazioni unitarie dello scorso anno sembrano scemate. Ma non del tutto. Sono ripresi gli scioperi e i collegi docenti fanno registrare iniziative di contrasto all'applicazione della legge. Anche fuori dalla scuola esistono spazi e momenti di confronto sui contenuti della riforma e sull'impatto che avrà nel futuro. A Livorno per esempio, si è formato un collettivo di insegnanti delle scuole dell’obbligo, aperto a tutte le componenti che agiscono nel campo dell’educazione, con lo scopo di coordinare, creare sinergie e sviluppare percorsi concreti che portino a un rinnovato protagonismo delle componenti che animano la scuola. Durante questi incontri è emerso un interessante confronto tra docenti di differenti realtà e generazioni che attraverso le loro testimonianze hanno fornito un quadro dei cambiamenti che hanno inciso nella scuola pubblica nel corso del tempo. Queste testimonianze si sono rivelate un importante strumento per la presa di coscienza del percorso “al ribasso” compiuto dalla scuola pubblica del nostro paese.
La nostra redazione, in sintonia con il collettivo di insegnanti, ha deciso di affidare uno spazio aperto ai testimoni dei cambiamenti nella scuola, al fine di riaccendere fortemente i riflettori sull'istituzione scolastica ed offrire un'indagine sui cambiamenti in atto. In tal senso, invitiamo gli insegnanti a raccontare la propria esperienza all'interno della scuola cercando di far uscire quelle che in queste anni sono state le principali problematiche sia a livello “sindacale” ma soprattutto sul piano didattico-organizzativo, cercando di rendere partecipe la collettività della cornice nella quale agisce l'educazione pubblica in Italia. In particolare suggeriamo di evidenziare i cambiamenti rispetto alle relazioni interne e agli organi fondamentali per il funzionamento della scuola; una riflessione sulla libertà di insegnamento e sulla qualità del lavoro; sulla burocratizzazione delle valutazioni; sul passaggio del preside a dirigente; sul ruolo del collegio docenti; sul rapporto con le famiglie e con la società. I contributi, da inviare a Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. , saranno pubblicati sul sito e saranno gli autori stessi a stabilire le modalità di firma.

Redazione


AddThis Social Bookmark Button

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy..

Accetto cookies da questo sito