Tuesday, Apr 24th

Last update:03:43:25 PM GMT

You are here:

A Livorno è nata la "Inner Animal Recording"

E-mail
Valutazione attuale: / 4
ScarsoOttimo 

inneranimalrecording

Se c'è una cosa che non manca a Livorno è la buona musica. Molti artisti, molti gruppi, molte occasioni per suonare. Nonostante tutto, nonostante la crisi. Anzi forse proprio la crisi ha spinto, rispetto al passato (perché davvero adesso non c'è niente da perdere) a credere di più nella musica (e nelle arti in generale), a prenderla sul serio. A difenderla, a promuoverla, in una dinamica di autoproduzione ed autopromozione che mette in sinergia saperi e competenze tecniche diverse (musicisti, grafici, videomaker, giornalisti). Abbiamo intervistato Emanuele, Valerio, Giorgio, Filippo, che all'alba del 2015 insieme a tanti altri ed altre hanno lanciato ufficialmente un nuovo progetto: Inner Animal Recording, un collettivo di musicisti che collaborando da tempo ha deciso di dare una forma definitiva ed un nome a questa ormai rodata collaborazione.

Da quale esigenze nasce la I.A.R. e con quali scopi ed obiettivi?

Inner Animal nasce e si fonda sull'amicizia e sul rapporto di stima reciproca tra i vari componenti. Se penso ai Bad Love Experience in tutti questi anni ci siamo creati intorno un network di collaboratori e professionisti con i quali lavoriamo da tantissimo, completamente svincolati da quel tipo di logica presente in Italia secondo la quale se vuoi avere qualche risultato devi avere quell'etichetta, quell'ufficio stampa oppure quell'editore. Tante di queste realtà prendono vita dall'ego di qualcuno con il mito del manager o del grande talent scout, ma poi in definitiva non sono in grado di offrire niente di concreto per la crescita di una band. Magari dipende anche dal fatto che il panorama italiano di per sé è limitante, ma spesso semplicemente non sono in grado. Abbiamo deciso di tornare completamente autonomi nel processo produttivo e promozionale e come noi altre band. Così è nato il collettivo Inner Animal. Abbandonato il falso mito del successo, è tornato a essere importante tutto il percorso anziché l'ipotetico risultato, e concentrarci su tutto quel processo che porta dall'idea al prodotto fisico è quello che ci rende soddisfatti.

Chi ne fa parte?

Per adesso I.A.R. è formata da Bad Love Experience, Mandrake, Jackie O's Farm, Hic Sunt Leones, NU (il nuovo progetto di Filippo Infante) e dal 360MusicFactory Studio.

piecesofinner

Ci sono degli spazi fisici di riferimento per questa esperienza?

Il posto dove più spesso discutiamo tutto quello che riguarda I.A.R. è la nostra sala prove, per l'appunto dentro al 360MusicFactory Studio, oppure nel camerino di qualche locale aspettando di salire sul palco.

Produrre musica è difficile?

Produrre musica è sempre più facile, se parliamo del lato tecnico della cosa; quindi trovare uno studio, registrare, stampare un disco. Inner Animal può esistere anche per questo motivo; non c'è bisogno di un etichetta il cui unico lavoro è mandare un disco in stampa, puoi farlo per conto tuo. Senza che nessuno te lo rivenda poi come un qualcosa che è possibile solo grazie a loro, ai quali poi magari devi rendere di conto per ciò che riguarda solo te e che accade solo grazie a te, tutto questo perché hai firmato un foglio, tutto questo perché hai creduto che una piccola etichetta indipendente italiana potesse fornirti quegli agganci che ti mancavano per fare il salto di qualità. Ben vengano collaborazioni con chi può darti davvero una mano, ma basta essere solo un nome in più sul catalogo di qualcuno.

Cosa si potrebbe fare di più e/o cosa servirebbe?

Ci vorrebbe prima di tutto onestà intellettuale nelle persone con le quali ti rapporti come band. Non voglio dire che tutto l'apparato che sta dietro la scena indipendente in Italia sia fatto da disonesti, ma piuttosto che è facile per le persone convincersi di essere qualcosa di molto più grande di quello che realmente sono e poi riproporlo agli altri. Alla fine stiamo parlando di una scena, quella italiana, che è ai margini di un'altra, quella europea, che è a sua volta ai margini di quella mondiale. Diciamo che riportare intanto i piedi per terra sarebbe un bel passo avanti.

inneranimalrecordinggruppo

Le vostre attuali produzioni?

All'interno di I.A.R. ogni band gestisce in maniera completamente autonoma tutto il processo produttivo del proprio album e dei propri prodotti in generale, quindi non so se si possa parlare di nostra produzione nel senso stretto del termine. Diciamo che i primi lavori che sono usciti con il logo I.A.R. sono stati “Dancing with Viga” dei Mandrake e “Believe Nothing” dei Bad Love Experience, insieme al cortometraggio musicale “Believe Nothing” e al videoclip di “Yoniso”.

Progetti in cantiere?

Oltre ai prossimi dischi di Jackie O's Farm, NU e Hic Sunt Leones, stiamo lavorando per organizzare la presentazione vera e propria del collettivo con un mini festival che si terrà il 15 agosto a Livorno. In più stiamo cercando di portare in giro il progetto I.A.R. con i live delle band, cercando di fare sempre più concerti come quello di sabato 4 aprile a Firenze, dove eravamo insieme Bad Love e Mandrake.

A cura di Lucio Baoprati

Pubblicato sul numero 103 (aprile 2015) dell'edizione cartacea di Senza Soste
 
 

AddThis Social Bookmark Button

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la Cookie Policy..

Accetto cookies da questo sito